Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Il declino dei medici di famiglia in Puglia: una tendenza preoccupante

Negli ultimi tre anni, secondo i dati diffusi dalla fondazione Gimbe, registrato un calo del 17,9%

La Puglia, negli ultimi tre anni, ha assistito a una significativa diminuzione del numero di medici di famiglia, registrando un calo del 17,9% secondo i dati diffusi dalla fondazione Gimbe. Questa situazione, delineata nel recente report nazionale, copre il periodo dal 2019 al 2022, evidenziando un declino più marcato rispetto alla media italiana, ferma al -11% di medici di medicina generale.

Secondo le proiezioni della fondazione Gimbe, la carenza di medici di famiglia in Puglia è destinata a peggiorare nel tempo. Entro il 2026, 928 dottori di medicina generale raggiungeranno l’età massima per la pensione, contribuendo a un ulteriore calo di 175 unità nel numero totale di medici di famiglia nella regione, escludendo i nuovi ingressi.

I dati del 2022 rivelano che il 78% dei medici pugliesi vantava oltre 27 anni di anzianità di laurea, superando la media nazionale del 72,5%. La sfida diventa ancora più evidente considerando che il 24,4% dei camici bianchi supera il massimale di 1500 assistiti per medico. Il numero medio di assistiti per medico al primo gennaio 2023 nell’intera regione è fissato a 1254, sottolineando un carico di lavoro impegnativo.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nicola Colaianni non sarà il candidato sindaco per il centrosinistra alle elezioni comunali di giugno 2024...
Nuove strategie di promozione rilanciano l'enoturismo pugliese, con Coldiretti, Terranostra e Airbnb in prima linea....

Altre notizie

Bari Tomorrow