Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

L’Italia e il futuro dell’innovazione: la nomina di Francesco Cupertino nel comitato di Horizon Europe

Il rettore del Politecnico di Bari è stato scelto per rappresentare l'Italia nel prestigioso programma europeo dedicato alla ricerca e all'innovazione

In un contesto di sfide globali e l’incessante ricerca di soluzioni innovative, l’Italia segna un passo importante verso il futuro della ricerca e dell’innovazione. Francesco Cupertino, rettore del Politecnico di Bari, è stato scelto per rappresentare l’Italia nel prestigioso comitato di Horizon Europe, il programma europeo dedicato alla ricerca e all’innovazione per il periodo 2021-2027. Questa nomina, affidata dalla ministra dell’Università e della Ricerca, Anna Maria Bernini, pone Cupertino in una posizione chiave all’interno della composizione European Innovation Council (EIC) and European Innovation Ecosystems del Comitato.

Horizon Europe si distingue come il programma di ricerca e innovazione transnazionale più ampio al mondo, con un budget complessivo di 95,5 miliardi di euro. La sua portata è vasta, destinando oltre 20 miliardi di euro alla ricerca e allo sviluppo di tecnologie pulite, 11,5 miliardi alle biotecnologie e ai medicinali, e 19,3 miliardi alle tecnologie digitali. Questi investimenti mirano a promuovere lo sviluppo di tecnologie innovative con il potenziale di rivoluzionare il mercato a livello europeo e internazionale.

Francesco Cupertino, espresso gratitudine verso il ministro Bernini per la fiducia ricevuta, è determinato a contribuire con la sua vasta esperienza in ricerca e innovazione. La sua partecipazione al Comitato di Horizon Europe si focalizzerà sul miglioramento dei risultati dell’European Innovation Council, con un’attenzione particolare al sostegno delle imprese, dalle piccole e medie imprese alle startup e spin-out, nel portare le loro innovazioni sul mercato e nell’accompagnarle in una rapida fase di crescita.

La nomina di Cupertino rappresenta un riconoscimento del suo impegno e della sua competenza nel campo dell’innovazione e della ricerca. Come delegato italiano, avrà il compito di identificare e sostenere tecnologie che si distinguono per il loro carattere rivoluzionario e dirompente, contribuendo così a consolidare la posizione di leader del mercato europeo e internazionale in questi ambiti cruciali per il progresso e lo sviluppo sostenibile.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Difensore di Luciano Canfora, Michele Laforgia esprime disappunto per essere stato rimosso visivamente in un'immagine...
Un'iniziativa per diagnosticare e prevenire le malattie epatiche in occasione della Giornata Mondiale del Fegato...

Altre notizie

Bari Tomorrow