Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Truffe sotto la veste: svelata l’identità di un finto sacerdote nel Sud Italia

Al centro di questa storia c'è un giovane di 23 anni, originario di Andria, che ha adottato un'identità fasulla per perpetrare i suoi raggiri, indossando il camice di un sacerdote

In un’incredibile vicenda che sembra uscita da una sceneggiatura cinematografica, le autorità italiane hanno recentemente fatto luce su un caso di inganno e frode che ha attraversato diverse regioni del Sud Italia. Al centro di questa storia c’è un giovane di 23 anni, originario di Andria, che ha adottato un’identità fasulla per perpetrare i suoi raggiri, indossando il camice di un sacerdote.

Il teatro delle sue malefatte si è esteso in varie località, tra cui Abruzzo, Basilicata, e le province di Bari e Bat, dove l’uomo ha esercitato il suo inganno. Fingendosi prete, è riuscito a guadagnare la fiducia di molti parroci. Questi, credendo di contribuire a un’opera di bene, gli hanno consegnato somme di denaro destinate ai bisogni dei parrocchiani. La truffa si è svolta con particolare acume durante il periodo di crisi scatenato dalla pandemia, approfittando della generosità e della vulnerabilità delle persone in un momento di estrema difficoltà.

La scoperta di questa serie di truffe ha avuto luogo a Canosa di Puglia, dove la Polizia di Stato, seguendo le direttive dell’autorità giudiziaria, ha messo fine alle attività illecite del falso sacerdote. L’azione legale è stata avviata su richiesta della Procura della Repubblica di Trani, che ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il giovane, già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici.

L’indagine, complessa e articolata, ha permesso di ricostruire in dettaglio l’attività fraudolenta dell’impostore, culminata in sette episodi accertati di truffa aggravata e sostituzione di persona. La gravità delle accuse riflette l’astuzia e la premeditazione dietro ogni atto commesso dall’uomo, che al momento dell’arresto si trovava già detenuto nel carcere di Trani per altre cause.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un blitz dei carabinieri intercetta droga e denaro durante controllo di routine...
Gli individui fermati sono accusati di estorsione continuata aggravata, lesioni personali in concorso e detenzione...

Altre notizie

Bari Tomorrow