Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La dichiarazione di innocenza di Tommy Parisi al gip nell’inchiesta ‘Codice Interno’

Il figlio del noto boss del quartiere Japigia ha sottolineato come la sua vita sia dedicata unicamente alla musica

Tommy Parisi, figlio del noto boss del quartiere Japigia Savino Parisi, emerge come figura centrale in un contesto giudiziario complesso, trovandosi al crocevia di accuse gravi e di una dichiarazione di estraneità rispetto alle vicende illecite associate alla sua famiglia.

Durante un recente interrogatorio davanti al giudice per le indagini preliminari (gip) Alfredo Ferraro del Tribunale di Bari, Parisi ha tenuto a ribadire la propria estraneità alle attività illecite attribuite alla sua famiglia, sottolineando come la sua vita sia dedicata unicamente alla musica. Queste dichiarazioni spontanee sono state rilasciate in seguito al suo arresto, avvenuto lunedì, nell’ambito dell’operazione “Codice interno”. Quest’ultima ha portato all’esecuzione di 130 misure cautelari, delineando un quadro di presunte collusioni tra clan locali, il mondo della politica e il tessuto economico della città e provincia di Bari, come riportato dall’Ansa.

Il cantante neomelodico, 40 anni, non è nuovo agli occhi della giustizia. Nel contesto di un’indagine separata, riguardante scommesse online, Parisi aveva già patteggiato nel 2019 una pena di 22 mesi di reclusione, ammettendo di aver commesso errori. Tuttavia, le accuse attuali sono di maggiore gravità, spaziando dall’associazione mafiosa all’intestazione fittizia di società, attraverso le quali avrebbe fornito caffè a diversi bar della città.

L’escalation giudiziaria nei confronti di Parisi ha raggiunto un punto critico nel 2022, quando è stato condannato in primo grado a 8 anni di reclusione per associazione mafiosa, in relazione a un’inchiesta su estorsioni nei cantieri edili di Bari.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Un blitz dei carabinieri intercetta droga e denaro durante controllo di routine...
Gli individui fermati sono accusati di estorsione continuata aggravata, lesioni personali in concorso e detenzione...

Altre notizie

Bari Tomorrow