Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bari, Iachini presenta la sfida al Sudtirol: “Mi aspetto risposte, non si vince con la sola grinta”

Il tecnico biancorosso parla in conferenza stampa a due giorni dalla trasferta di Bolzano

Giuseppe Iachini, allenatore del Bari, si proietta in conferenza stampa sulla sfida di sabato sul campo del Sudtirol. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni:

CRESCITA E MODULO – “Siamo ancora in fase di crescita, di apprendimento. Sono convinto che possiamo ancora lavorare molto, abbiamo margini di miglioramento su entrambi i fronti, difensivo e offensivo. Conosco solo il lavoro come metodo per far diventare automatici alcuni automatismi. Modulo? Abbiamo preparato anche qualche alternativa al 4-3-1-2, i moduli possono essere tutti giusti o sbagliati. Contano l’applicazione, l’atteggiamento, la personalità messi in campo dalla squadra”.

IL SOSTITUTO DI MAITA – “Per me tutti sono uguali, nessuno è favorito, guardo solo al campo e vedo chi può essere più avanti sotto l’aspetto della continuità. In partenza devo valutare il percorso di ogni giocatore nel recente passato, è chiaro che in questa fase venga prima il discorso fisico. Vediamo se giocherà Lulic, che viene pur sempre da un infortunio al crociato, oppure magari un’altra mezzala come Acampora o Bellomo. Chiunque andrà in campo farà la sua partita”.

NON SOLO GRINTA – “Io ho fatto il mediano, in me tutti vedono un allenatore grintoso e con un atteggiamento di un certo tipo. Il lavoro che stiamo facendo, però, riguarda molto anche la tattica ed è lì che voglio insistere. Non si vincono i campionati con la sola grinta, se non hai la giusta organizzazione non ce la fai. Le rimonte e le risalite in classifica che ho fatto in carriera sono arrivate così. Voglio che la mia squadra sia perfetta, anche se la perfezione è difficile da raggiungere”.

TRASFERTE E SUDTIROL – “Dura portare a casa le vittorie se prendi 16 gol in trasferta, per questo dico che serve organizzazione e serve apprendere velocemente. Dobbiamo diventare uno dei migliori attacchi e una delle migliori difese del campionato e dobbiamo metterci personalità, senza fare differenze tra casa e trasferta. Dobbiamo rispettare il Sudtirol perché ha battuto in trasferta squadre più forti di lei e ha un gruppo che l’anno scorso si è spinto fino alle semifinali dei playoff. E’ una partita da prendere con grande attenzione, loro stanno facendo un grande lavoro. Il Bari dovrà andare a fare la sua partita, mi aspetto delle risposte”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Biancorossi sempre fermi a quota 35 punti, ad appena +2 sulla retrocessione diretta: di Gabrielloni,...
Le parole del tecnico biancorosso a due giorni dalla trasferta del Sinigaglia sul campo della...
Il presidente del Casillo Group, intervenuto ai microfoni del corriere.it, spegne le speranze dei tifosi...

Altre notizie

Bari Tomorrow