Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bari, si apre un nuovo capitolo: il teatro Margherita e l’ex Mercato del Pesce passano nelle mani del Comune

Accordo raggiunto tra il Comune di Bari, l'Agenzia del Demanio e il Segretariato regionale del Ministero della Cultura (MiC)

La città di Bari si appresta a vivere un’importante trasformazione culturale grazie alla definitiva acquisizione del Teatro Margherita e dell’ex Mercato del Pesce, due gioielli architettonici che, dopo anni di attese e procedure burocratiche, passano ufficialmente nelle mani dell’amministrazione comunale. Questo passaggio segna l’inizio di una nuova era per il capoluogo pugliese, destinata a rafforzare la sua identità come polo dell’arte contemporanea.

L’accordo raggiunto tra il Comune di Bari, l’Agenzia del Demanio e il Segretariato regionale del Ministero della Cultura (MiC) apre le porte a un futuro in cui questi spazi storici saranno dedicati alla cultura e all’arte, arricchendo significativamente l’offerta culturale della città. Le firme che hanno sancito questo importante passo sono state apposte da figure chiave: il sindaco di Bari, Antonio Decaro; la segretaria regionale del MiC, Maria Piccarreta; e il direttore regionale dell’Agenzia del Demanio, Antonio Ottavio Ficchì.

Uno degli aspetti più notevoli di questo accordo è il trasferimento gratuito dei beni al Comune, facilitato dall’articolo 5, comma 5, del decreto legislativo 85 del 2010. Questa disposizione permette al Comune di Bari non solo di acquisire questi luoghi di valore storico e culturale, ma anche di assumerne la responsabilità per la loro valorizzazione attraverso eventi, mostre e iniziative culturali. Una volta all’anno, l’amministrazione comunale dovrà rendicontare gli sforzi di valorizzazione dei siti, con un monitoraggio costante da parte del MiC per assicurare che gli spazi continuino a servire la comunità e la cultura.

La strategia di valorizzazione prevede un impegno significativo nell’ampliare l’accessibilità dei beni culturali ai cittadini, senza gravare sulle risorse comunali. Questo impegno si concretizza nel desiderio di completare il Polo dell’Arte Contemporanea di Bari, un progetto ambizioso che mira a trasformare la città in un punto di riferimento per l’arte contemporanea a livello nazionale e internazionale.

La riqualificazione del Teatro Margherita e dell’ex Mercato del Pesce è solo l’inizio di un più ampio percorso di rinnovamento urbano e culturale. Il Teatro Margherita, ad esempio, è oggetto di un attento piano di restauro che prevede l’aggiornamento delle infrastrutture, inclusa l’installazione di un impianto di aria condizionata, ascensori e la creazione di nuovi spazi come la “veranda delle farfalle”, ampliando così le possibilità espositive. L’ex Mercato del Pesce, d’altro canto, si appresta a diventare un vivace centro culturale con caffetteria, spazi espositivi, uffici, e persino un roof garden panoramico per eventi e conferenze, oltre a spazi dedicati alla degustazione di prodotti locali.

Questi sviluppi sono accompagnati da ulteriori progetti di valorizzazione di altri edifici storici della città, come l’Isolato 49 di Bari Vecchia e l’ex Macello Comunale, che si inseriscono in una visione complessiva di rilancio culturale ed economico del territorio.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Difensore di Luciano Canfora, Michele Laforgia esprime disappunto per essere stato rimosso visivamente in un'immagine...
Un'iniziativa per diagnosticare e prevenire le malattie epatiche in occasione della Giornata Mondiale del Fegato...

Altre notizie

Bari Tomorrow