Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bari, interruzione del traffico a Japigia per lavori su Via Caldarola: le proteste dei genitori e delle scuole

Il tratto di strada interessato, precisamente quello fra Via Oberdan e Via Aristosseno, rimarrà inaccessibile al traffico veicolare fino al 28 febbraio

La vita quotidiana delle famiglie e degli alunni che frequentano le istituzioni scolastiche nel quartiere Japigia di Bari sta subendo significative ripercussioni a causa di lavori stradali. Un tratto cruciale di Via Caldarola, precisamente fra Via Oberdan e Via Aristosseno, rimarrà inaccessibile al traffico veicolare fino al 28 febbraio. Questa chiusura temporanea, essenziale per interventi infrastrutturali, porta con sé una serie di restrizioni e divieti di transito che non mancano di sollevare preoccupazioni tra i cittadini, in particolar modo le famiglie degli studenti.

Le zone interessate dall’opera pubblica sono dense di vita comunitaria e educativa: cinque istituti, tra cui l’Istituto Madre Clelia Merloni, la Scuola dell’Infanzia Statale L. Ranieri, l’Asilo Nido Japigia, l’Istituto Tecnico Economico e Linguistico Giulio Cesare e la Scuola Primaria San Francesco, oltre a importanti punti di riferimento come la sede della Bari Multiservizi S.p.A., il Mercato Santa Chiara e la Parrocchia di San Francesco d’Assisi, costituiscono il tessuto vitale di questo segmento urbano.

Il disagio scaturisce non solo dalla chiusura temporanea ma anche dalla recente implementazione del Mercato Santa Chiara, la quale, senza un’adeguata riconsiderazione della viabilità e delle aree di parcheggio, ha intensificato le problematiche di traffico. In particolare, le famiglie evidenziano problematiche in Via Viterbo e Via Merloni, dove la presenza di scuole e parrocchia aggrava la situazione dovuta al traffico deviato e ai veicoli pesanti in servizio per la Bari Multiservizi S.p.A. e le attività del mercato.

La comunità scolastica e parrocchiale, colpita da questi cambiamenti, si appella al Comune per una programmazione più attenta e sensibile delle opere pubbliche. I genitori sollecitano una pianificazione che consideri la calendarizzazione dei lavori stradali in concomitanza con i periodi di sospensione dell’attività didattica, preferibilmente durante le vacanze pasquali o, ancora meglio, nel corso dell’estate, per minimizzare l’impatto sulla routine quotidiana degli studenti e delle loro famiglie.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Attualmente, il bambino di appena 10 mesi è sotto stretto monitoraggio clinico e rimarrà in...
Specificamente, il tratto che connette alla Tangenziale di Bari e all’A14 Bologna-Taranto subirà una chiusura...
L'operazione, annunciata dal sindaco Antonio Decaro, prevede un investimento di 4.360.000 euro provenienti dal Pon...

Altre notizie

Bari Tomorrow