Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Aggressione al Centro di Salute Mentale di Gioia del Colle: infermiera attaccata dalla mamma di un paziente

La donna ha colpito l'operatrice sanitaria con calci e strattonamenti e l'ha gettata a terra.

In un recente e preoccupante episodio di violenza un’infermiera è stata brutalmente aggredita mentre prestava servizio presso il Centro di Salute Mentale di Gioia del Colle. Secondo quanto riferito dall’Ordine delle Professioni infermieristiche (Opi) di Bari, la madre di una paziente in cura per dipendenze ha colpito l’operatrice sanitaria con calci, strattonamenti e l’ha gettata a terra. In seguito all’attacco, l’infermiera ha dovuto ricevere cure mediche d’urgenza.

Il presidente dell’Opi di Bari, Saverio Andreula, ha espresso solidarietà nei confronti dell’infermiera aggredita e ha sollevato una questione cruciale sulla sicurezza degli operatori sanitari. L’incidente ha suscitato un forte appello alle istituzioni per un impegno più deciso nella protezione del personale sanitario. Andreula ha richiesto un aumento delle misure di sicurezza all’interno degli ospedali e delle strutture sanitarie, e ha suggerito che le direzioni strategiche valutino i rischi di aggressione in ogni contesto assistenziale, adottando misure preventive appropriate.

In risposta a questa escalation di violenza, Andreula ha chiesto l’organizzazione urgente di un tavolo di confronto che coinvolga tutte le parti interessate, tra cui il governo regionale, la Prefettura, le forze dell’ordine, i direttori delle Asl e l’Ordine delle professioni infermieristiche. L’obiettivo è trovare soluzioni efficaci per garantire la sicurezza dei lavoratori e rispondere alle esigenze di salute dei cittadini.

La direzione generale della ASL ha manifestato pieno sostegno all’infermiera aggredita, assicurando l’assistenza legale necessaria e procedendo con la denuncia per lesioni e interruzione di pubblico servizio nei confronti dell’aggressore. Il direttore generale, Antonio Sanguedolce, ha espresso rammarico per l’accaduto, confermando l’avvio delle procedure legali. Ha inoltre espresso la speranza che l’infermiera, che ha riportato lesioni con una prognosi di cinque giorni, possa recuperare la serenità e tornare presto al suo ruolo professionale.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Gli agenti hanno individuato e sequestrato un furgone su Strada San Giorgio Martire, sorprendendolo mentre...
L'indagine ha messo in luce tentativi di interferenza nelle dinamiche politiche locali...
"UniBa condanna ogni forma di violenza" - il messaggio inviato dal Prof. Stefano Bronzini...
Bari Tomorrow