Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Alberobello, gettò un gatto nella fontana e ne causò la morte: individuata la responsabile

Si tratta di una ragazza di 16 anni: a comunicarlo è stato il Comune barese tramite una nota

L’episodio di violenza che ha scosso la cittadina di Alberobello, culminato nella tragica morte di un gatto randagio, ha provocato un’ondata di indignazione e ha messo in moto un importante processo di riflessione e azione da parte dell’Amministrazione comunale. Il Comune, attraverso un post sulla sua pagina Facebook, ha informato i cittadini che la responsabile dell’atto violento, una ragazza sedicenne, è stata identificata e segnalata alle autorità competenti, le quali hanno avviato le indagini necessarie.

Il piccolo Grey, un gatto randagio, ha subito un crudele destino per mano della giovane, che lo ha colpito con un calcio, facendolo cadere nelle acque gelide di una fontana in piazza. Il freddo ha poi causato la morte del micio, un evento tanto drammatico quanto evitabile. La notizia della sua fine è diventata virale sui social media, dopo essere stata ripresa da un cellulare e pubblicata online, scatenando così l’indignazione degli utenti.

In risposta a questo terribile evento, l’Amministrazione comunale di Alberobello ha rilasciato una dichiarazione enfatizzando l’importanza di intraprendere un percorso rieducativo, con l’obiettivo di promuovere il rispetto e la cura degli animali. Questo percorso, volto al recupero e alla riabilitazione, è considerato essenziale soprattutto per le fasce più giovani della comunità. L’Amministrazione sottolinea anche la necessità di terminare la gogna mediatica, affermando che ogni forma di violenza, verbale o fisica, non riflette i valori di civiltà, accoglienza, comprensione, e principi etici e morali che caratterizzano la comunità di Alberobello, riconosciuta Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

"UniBa condanna ogni forma di violenza" - il messaggio inviato dal Prof. Stefano Bronzini...
L'indagine, che ha preso il via a novembre 2021 in seguito a un furto significativo...
Protagonisti della vicenda, avvenuta lo scorso 10 febbraio, tre giovani provenienti da Bari e uno...
Bari Tomorrow