Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Green Pass e il caso dei falsi attestati: Bari al centro di un’indagine

L'inchiesta di Bari rivela un curioso paradosso: rifiuto del vaccino ma desiderio del Green Pass

In una svolta sorprendente nelle indagini, la Procura di Bari ha messo in luce un caso singolare che vede protagonisti individui pronti a tutto pur di evitare la vaccinazione contro il COVID-19, ma altrettanto determinati ad acquisire il Green Pass. In questa situazione paradossale, 99 persone sono state raggiunte da un avviso di conclusione delle indagini preliminari. Le accuse sono serie: accesso abusivo a sistema informatico e falso materiale in atto pubblico, reati compiuti attraverso l’uso di documenti informatici.

La strategia adottata da questi individui ha messo in moto un’indagine accurata, finalizzata a scoprire i possibili complici all’interno della Asl. La questione centrale riguarda la creazione e la diffusione di falsi attestati di vaccinazione, una pratica che ha suscitato preoccupazione e richiesto un intervento tempestivo delle autorità competenti. La vicenda, che si colloca nel contesto più ampio della gestione della pandemia, solleva interrogativi etici e legali sulla responsabilità individuale e sulla sicurezza dei dati sanitari.

Gli avvisi di conclusione delle indagini rappresentano un passo decisivo verso la risoluzione di questo caso. Il fenomeno dei cosiddetti “furbetti del vaccino”, in questo caso con una dinamica invertita, evidenzia le sfide poste dalla gestione dell’emergenza sanitaria e dalla distribuzione del Green Pass.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

"UniBa condanna ogni forma di violenza" - il messaggio inviato dal Prof. Stefano Bronzini...
L'indagine, che ha preso il via a novembre 2021 in seguito a un furto significativo...
Protagonisti della vicenda, avvenuta lo scorso 10 febbraio, tre giovani provenienti da Bari e uno...
Bari Tomorrow