Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Revisione della sentenza per il boss Filippo Capriati: riduzione della pena a 16 anni

La Corte d'Appello di Bari modifica il verdetto in seguito all'intervento della Cassazione

La Corte d’Appello di Bari ha ridotto la condanna a carico di Filippo Capriati, riconosciuto boss della criminalità organizzata nella zona di Bari Vecchia. Originariamente condannato a 20 anni di reclusione, la pena è stata ora ridotta a 16 anni. Questa decisione deriva da un intervento chiave della Corte di Cassazione avvenuto nel settembre 2022, che ha annullato e rinviato la decisione precedente dei giudici baresi di secondo grado.

La sentenza originale, oltre a riconoscere Capriati colpevole di vari crimini, includeva l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Tuttavia, la Cassazione ha successivamente revocato questa specifica accusa, portando a una revisione della pena. Questa modifica della sentenza ha avuto un impatto significativo non solo sul caso di Capriati, ma anche su altri cinque coimputati, i quali hanno visto le loro pene rideterminate, variando da un anno e quattro mesi fino a nove anni e otto mesi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Secondo quanto riportato da La Gazzetta del Mezzogiorno, le indagini che hanno portato alla luce...
Condanna a dieci anni per l'uomo: si conclude così il lungo processo iniziato dopo il...
I clan imponevano un costo di 5 euro per il parcheggio anche nelle aree che,...
Bari Tomorrow