Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La mozione per Julian Assange: un impegno per la libertà di informazione a Bari

Richiesta la l'assegnazione della cittadinanza onoraria di Bari per il noto giornalista, fondatore di WikiLeaks

In un evento significativo che sottolinea l’impegno per la libertà di informazione e i diritti umani la città di Bari si mobilita attorno alla figura di Julian Assange, giornalista e fondatore di WikiLeaks. Con l’intento di conferirgli la cittadinanza onoraria, questa mossa simbolica rappresenta un gesto di solidarietà e supporto a una figura controversa ma fondamentale nel panorama dell’informazione moderna.

La Richiesta di Cittadinanza Onoraria: Un Movimento in Crescita

Il comitato Free Assange Italia, insieme a diverse realtà locali, ha promosso la richiesta di assegnazione della cittadinanza onoraria a Julian Assange, già riconosciuta in altre città italiane. Questo atto non solo riconosce il valore del lavoro di Assange ma si pone anche come un simbolo potente a sostegno della libertà di informazione.

Marianna Marrocco e Michelangelo Cavone: Voci per la Libertà

Marianna Marrocco, attivista di Free Assange Italia, ha presentato la mozione alla stampa e al pubblico, enfatizzando l’importanza di tale gesto per la tutela della libertà di informazione. Michelangelo Cavone, presidente del Consiglio comunale di Bari, ha esposto il suo sostegno, annunciando la presentazione dell’ordine del giorno per la concessione della cittadinanza onoraria a Assange nel prossimo Consiglio comunale.

Contributi Accademici e Politici: Un Sostegno Diffuso

L’evento ha visto la partecipazione del professor Giovanni Cellamare dell’Università di Bari e di Davide Colucci, consigliere comunale di Lucera, il primo Comune italiano a conferire la cittadinanza onoraria ad Assange. Il contributo del professor Cellamare, esperto di diritto internazionale, ha aggiunto un importante punto di vista accademico alla discussione. Inoltre, vari consiglieri comunali di Bari hanno aderito alla mozione, dimostrando un ampio sostegno politico.

Un Segnale Forte dalla Città di Bari

L’approvazione della mozione rappresenterebbe un segnale forte, non solo in Italia ma a livello internazionale, per la difesa dei principi della libertà di informazione e del rispetto dei diritti umani. Cavone ha evidenziato questo aspetto, sottolineando l’intenzione di Bari di essere un esempio per tutte le comunità in materia di diritti civili.

Bari: Una Città di Frontiera e Inclusività

Marianna Marrocco ha descritto Bari come una città di frontiera, inclusiva e accogliente, che spesso ha mostrato la capacità di unire anziché dividere. Questa caratteristica è vista come un riflesso dei valori che la città intende esprimere conferendo la cittadinanza onoraria a Julian Assange, rafforzando così il suo impegno a non lasciare nessuno indietro nel campo della libertà di espressione e informazione.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'amministratore giudiziario, incaricato di supervisionare e indirizzare l'attività dell'azienda, affiancherà il consiglio di amministrazione...
Il cielo sopra il capoluogo dovrebbe presentarsi poco nuvoloso o addirittura soleggiato fino a mercoledì...
Bari Tomorrow