Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Giovinazzo adotta la tassa di soggiorno per rivitalizzare il turismo

Una nuova fonte di finanziamento per il turismo e la cultura

La pittoresca cittadina di Giovinazzo, situata al nord di Bari, ha recentemente intrapreso un importante passo verso il rafforzamento e la valorizzazione della sua economia turistica. Il Consiglio comunale ha approvato l’introduzione della tassa di soggiorno, una mossa strategica che mira a sostenere lo sviluppo turistico e culturale della città. Questa decisione si inserisce nell’ambito di una visione più ampia per migliorare l’esperienza turistica e valorizzare le risorse locali.

Miglioramenti e Investimenti nel Settore Turistico

L’Amministrazione comunale, sotto la guida dell’Assessore alla Cultura e al Turismo, Cristina Piscitelli, ha delineato un piano comprensivo per incrementare la competitività turistica di Giovinazzo. Tra le iniziative previste, vi è l’installazione di un nuovo info point e di cartellonistica turistica innovativa, unitamente ad un arricchimento dell’offerta culturale, elementi che contribuiranno a rendere Giovinazzo una destinazione ancor più attraente per i visitatori. La tassa di soggiorno rappresenta un tassello fondamentale in questa strategia, fornendo i mezzi finanziari necessari per realizzare tali miglioramenti.

Sinergia e Collaborazione per un Obiettivo Comune

La decisione di adottare la tassa di soggiorno è frutto di un lavoro congiunto e di una forte sinergia tra diverse commissioni consiliari, in particolare quelle dedicate al turismo e al bilancio. Questo processo ha visto la partecipazione attiva sia della maggioranza che dell’opposizione, oltre al coinvolgimento delle associazioni di categoria. Tale collaborazione ha permesso di raggiungere un importante traguardo per la città, evidenziando un impegno collettivo verso il miglioramento del settore turistico.

Un Occhio Vigile sul Futuro del Turismo

Per garantire che l’implementazione della tassa di soggiorno sia efficace e benefica, è stato istituito un tavolo tecnico incaricato di monitorare l’applicazione dell’imposta. Questo organismo avrà il compito di analizzare i dati raccolti e proporre progettualità mirate a ottimizzare l’utilizzo delle risorse finanziarie derivanti dalla tassa. In questo modo, si potrà valutare l’impatto della misura sui flussi turistici e sulla spesa turistica, perfezionando continuamente le strategie di promozione e sviluppo del turismo locale.

Prossimi Passi: Definizione delle Tariffe

Nel futuro immediato, la Giunta comunale, organo competente in materia, procederà con l’approvazione delle tariffe dell’imposta di soggiorno, che verranno stabilite in base alla tipologia delle strutture ricettive presenti in città. Questo rappresenta un ulteriore passo avanti nel concretizzare la visione di Giovinazzo come destinazione turistica di primo piano, sfruttando al meglio le nuove risorse finanziarie per il beneficio della comunità e dei visitatori.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Negli ultimi tre mesi, la tassa di soggiorno ha fruttato più di 580mila euro al...
Situazione critica nel turismo barese: abusivismo e bassa occupazione negli hotel...
Il dilemma del turismo a Bari: evasione soggiorno e calo di presenze turistiche...
Bari Tomorrow