Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bari, Hotel Campus a rischio chiusura? Sindacato e università in dissidio

La Fisascat Cisl Bari, attraverso il segretario Michelangelo Ferrigni, ha espresso preoccupazione riguardo al destino dei sette impiegati dell'hotel

L’Hotel Campus di Bari, situato in via Celso Ulpiani all’interno del quadrilatero universitario, si trova in una fase critica che potrebbe condurre alla sua chiusura. La Fisascat Cisl Bari, attraverso il segretario Michelangelo Ferrigni, ha espresso preoccupazione riguardo al destino dei sette impiegati dell’hotel, che ricoprono ruoli vari, dall’accoglienza alla manutenzione. Questa tensione sorge in seguito all’annuncio dell’Università di Bari, proprietaria dell’immobile, di terminare la locazione attuale entro il 31 dicembre 2023 senza considerare un’estensione o rinegoziare il contratto. Il sindacato lamenta la mancanza di dialogo con l’Università e critica la decisione di dismettere l’immobile, vista come una scelta semplicistica per fronteggiare costi non coperti dal canone di locazione.

Risonanza Comunitaria e Impatto Sociale

La problematica non si limita alla questione occupazionale. L’Hotel Campus ha svolto un ruolo fondamentale per la comunità universitaria di Bari, offrendo servizi accessibili a studenti, professori, ricercatori e famiglie. Ferrigni sottolinea l’importanza dell’hotel come risorsa per il diritto allo studio e come strumento di supporto alle spese accessorie per la comunità accademica. La prospettiva di chiudere l’hotel, pertanto, non solo influenzerebbe negativamente il mercato immobiliare locale ma priverebbe anche l’università di un punto di riferimento vitale.

La Richiesta di Dialogo e la Protesta Imminente

In risposta a questa situazione, la Fisascat Cisl Bari ha richiesto un incontro urgente con il Rettore dell’Università per discutere lo sgombero dell’immobile e il destino dei lavoratori. L’obiettivo è di esplorare possibili soluzioni che possano prevenire la dismissione dell’hotel. In aggiunta, il sindacato ha organizzato un sit-in di protesta previsto per la mattinata del 28 novembre, davanti all’ingresso dell’Ateneo in via Crisanzio, per attirare l’attenzione sulle preoccupazioni dei lavoratori e della comunità universitaria. Questo evento mira a sollecitare un confronto costruttivo e a trovare una via di mezzo tra le esigenze economiche dell’Università e la tutela dei diritti lavorativi e studenteschi.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La donna, attualmente agli arresti domiciliari, ha deciso di fare un passo indietro...
Un uomo è stato trovato senza vita nella serata di domenica al quartiere Japigia...
Tra martedì e mercoledì dovrebbe allontanarsi l'ondata di maltempo...
Bari Tomorrow