Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

Bari, al via la ricerca di una sistemazione temporanea per gli studenti della scuola Anna Frank

L'edificio, sito nel quartiere Poggiofranco, verrà demolito e successivamente ricostruito

La città di Bari si trova di fronte a una sfida importante riguardante la scuola ‘Anna Frank’, situata in via Niceforo 19, Poggiofranco. Con l’obiettivo di demolire e ricostruire l’edificio scolastico, l’amministrazione comunale ha intrapreso un’indagine esplorativa per trovare una sistemazione temporanea per gli studenti. I lavori, che inizieranno nel giugno del 2024 e si prevede durino circa due anni, necessitano di una soluzione immediata per garantire la continuità dell’istruzione.

Un’Iniziativa Comunale per la Continuità Educativa

Per affrontare questa situazione, il Comune di Bari ha pubblicato sul proprio sito istituzionale una richiesta di manifestazione di interesse. L’obiettivo è trovare immobili o suoli adatti ad ospitare temporaneamente le sezioni scolastiche. Le necessità specifiche includono otto sezioni per la scuola dell’infanzia (circa 150 bambini) e venti sezioni per la scuola primaria (circa 370 alunni). Queste strutture dovrebbero essere site al piano terra o al primo piano, e l’offerta può riguardare tutte le 28 sezioni o una parte di esse, purché non inferiore a 10.

Dettagli Tecnici e Requisiti Specifici

Le proposte devono soddisfare criteri ben definiti. Per gli immobili, è richiesta una descrizione dettagliata dei metri quadri disponibili e della scalabilità della soluzione. Per i suoli, invece, i requisiti comprendono una distanza massima di 3,5 km dall’attuale edificio scolastico, una conformazione regolare e pianeggiante del terreno, preferibilmente di forma rettangolare, e una destinazione urbanistica adatta. Inoltre, è fondamentale che eventuali alberature non interferiscano con lo spazio occupabile dal fabbricato temporaneo.

Un Impegno Comune per Minimizzare i Disagi

Gli assessori ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e alle Politiche educative e giovanili, Paola Romano, hanno sottolineato l’impegno dell’amministrazione comunale a trovare la migliore soluzione possibile. L’obiettivo è garantire che le attività didattiche continuino nell’attuale edificio fino alla fine dell’anno scolastico in corso e che la nuova soluzione temporanea sia pronta per settembre 2024. Questo sforzo riflette la volontà dell’amministrazione di ridurre al minimo i disagi per studenti, famiglie e personale scolastico.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il rettore del Politecnico di Bari è stato scelto per rappresentare l'Italia nel prestigioso programma...
Secondo quanto riportato da La Gazzetta del Mezzogiorno, le indagini che hanno portato alla luce...
Coinvolto un tratto cruciale che collega l'allacciamento dell'A14 Bologna-Taranto alla Tangenziale di Bari...
Bari Tomorrow