Bari Tomorrow
Accedi
Cerca
Close this search box.

La street art: una fonte di bellezza e cultura per San Pio

Fondamentale il lavoro decennale svolto dall'organizzazione Pigment Workroom

Nel cuore del quartiere di San Pio a Bari, la street art sta svolgendo un ruolo significativo nel portare bellezza, avvicinare i giovani alla cultura e trasformare l’ambiente urbano. Questa trasformazione è stata resa possibile grazie agli interventi artistici dei murales, che hanno ridato vita al campo da basket locale. Questo progetto rappresenta la somma di dieci anni di impegno da parte dell’associazione Pigment Workroom, un’organizzazione che ha lavorato istantaneamente sul territorio.

Sabato prossimo l’Accademia del Cinema ragazzi, che ha ospitato gli interventi di ripristino artistico, sarà il palcoscenico di una grande festa di quartiere per celebrare questo traguardo. Mario Nardulli, artista e cofondatore di Pigment Workroom, condivide l’entusiasmo per questo importante anniversario: “Abbiamo richiamato in città alcuni degli artisti che in questi dieci anni ci hanno accompagnato con la loro arte, ancora una volta per un intervento rigenerativo. Ci sembrava il giusto modo di festeggiare questo importante anniversario. E lo facciamo coinvolgendo in prima persona i ragazzi del quartiere”.

I ragazzi del quartiere stanno collaborando attivamente con artisti come Alfano, Geometric Bang, Tellas, Maioiks e Ciredz per creare timbri e grafiche da applicare sulle maglie con cui sfileranno nel giorno della festa. Nardulli sottolinea il valore dell’artigianato locale: “Le maglie sono cucite a mano. Noi abbiamo all’interno dell’Accademia una serigrafia sociale aperta poco prima della pandemia, che vogliamo sfruttare così anche dalle persone più adulte. La sarta sarà infatti una residente 80enne del quartiere”.

Il progetto, cofinanziato dal POR PUGLIA FSE 2014-2020, Asse Prioritario IX – Azione 9.3 “Attività di sostegno artistico e culturale all’utenza degli Hub ACR e SPAZIO13 nell’ambito del progetto ‘BARI COMMUNITY HUB – PARTE FSE'”, comprende anche il ripristino del campo da basket all’interno della struttura. Questo si tradurrà in una sfida emozionante tra due squadre di pallacanestro create appositamente per l’occasione: Rayos e Magmas. Ma non è solo una sfida sportiva; è anche un’opportunità artistica, poiché entrambe le squadre stanno pensando di creare un proprio inno.

La celebrazione si sposterà poi nel Birrificio Sociale “Fuori Orario”, dove ci saranno tornei di minibasket in collaborazione con la società sportiva Duma e ASD Mar.Lu. Basket Bari, un dj-set e la possibilità di stampare al momento la propria maglietta con i telai e le grafiche di Pigment Workroom. Vittorio Parisi, cofondatore di Pigment, spiega l’obiettivo di unire arte e sport: “L’idea è semplice: unire l’arte e gli sport a squadre per ripensare collettivamente l’identità di un luogo che è stato a lungo un simbolo di segregazione sociale e che, grazie alle tante attività germogliate negli anni, dalla scuola di cinema a quella di serigrafia, è oggi uno dei laboratori d’arte fra i più attivi e produttivi della città. Fin da ‘Enziteto Real Estate’ (il primo progetto realizzato dall’associazione 10 anni fa), l’arte urbana ha rappresentato un volano per il ripensamento collettivo della vita di quartiere: più di un festival organizzato dall’alto, un progetto condiviso, pensato assieme alle comunità locali”.

Questo percorso non si ferma con la festa di Kick off ma continua nei prossimi mesi, sempre all’insegna dell’arte. Nardulli condivide i piani futuri: “Adesso dobbiamo mettere a frutto i tanti anni di murales, mettendo a punto una rete che renda tutto più fruibile. Un vero e proprio museo online dei progetti realizzati finora, finanziato con un bando vinto a livello nazionale”. Inoltre, a inizio dicembre, partirà un laboratorio di sculture naturali con l’artista Dem in via Cancello rotto. “Grazie al bando Rigenerazioni creative del Comune, lavoreremo insieme agli studenti del liceo artistico ‘Rosa Luxembourg di Acquaviva delle fonti – con materiali naturali per realizzare degli archi da installare all’ingresso di quest’area dismessa”.

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Bari Tomorrow